Questa sera grande festa a Roma per i 70 anni di Gucci nella capitale

Per celebrare il settantesimo anniversario a Roma, l'azienda fiorentina si è fatta un regalo importante: lo storico negozio di via Condotti - aperto nel 1938 - è stato ampliato e rinnovato completamente. I giardini di Villa Aurelia ospitano inoltre stasera la sfilata della collezione Cruise 2009, che da tre anni viene presentata a New York.
A seguire, cena placée per gli ospiti - clienti, vip e stampa internazionale - e party. Lo spazio di via Condotti, che divide l'area dedicata alla donna da quella maschile, è stato il secondo nella storia di Gucci. Quello di Firenze ha aperto infatti nel 1921, ma è da qui che ebbe inizio la vera internazionalizzazione del marchio. Negli anni del dopoguerra Roma, con Cinecittà, esercitò un irresistibile richiamo per artisti e star, soprattutto americane, che divennero clienti abituali del negozio, affacciato su piazza di Spagna.
Lo store si estende ora su una superficie globale di circa 2 mila metri quadri, dei quali la metà destinati alla vendita, e coniuga armoniosamente i tagli architettonici dell'antico palazzo romano con la modernità del concept già scelto da Frida Giannini per il flagship di New York. Così la porta d'ingresso della boutique donna ha sostituito il legno con l'ottone, ma ha mantenuto il logo originale in corsivo. All'interno gli spazi aperti, luminosi, giocano sull'alternanza di marmi bianchi e neri e su tocchi iconici, come i tappeti con la doppia "G". Ogni dettaglio è pensato per il rito dell'acquisto, che qui include anche alcune limited edition di borse, foulard e candele con il disegno di piazza di Spagna o il set di valigie e la "bambùbag" in tela stampata con motivi rinascimentali, ripresi dagli archivi della maison.
t.m.
stats