R. Griggs Group cerca un compratore per le Dr. Martens

Sembra che R. Griggs Group - da più di 50 anni proprietario dei british boot Dr. Martens, amati non solo da punk e skinhead - abbia intenzione di mettere in vendita l'azienda. Secondo alcune stime, riportate dai media locali, l'operazione potrebbe fruttare 120 milioni di sterline (circa 145 milioni di euro).
I proprietari avrebbero conferito l'incarico di sondare il mercato, per individuare eventuali acquirenti, alla banca d'investimenti Rothschild. Attualmente l'azienda è guidata da Max Griggs: suo padre Reginald acquistò i diritti sulle calzature dopo la seconda guerra mondiale. L'inventore dei robusti boot, sinonimo di ribellione e anticonformismo, fu infatti il dottor Klaus Maertens, che nel 1947 progettò una suola con cuscino d'aria riciclando la gomma dei pneumatici ed ebbe come primo cliente l'esercito tedesco.
Dopo un periodo di offuscamento, dieci anni fa, i celebri anfibi sono tornati in auge a più riprese e lo scorso anno sono arrivati a generare un turnover di 110 milioni di sterline, in aumento del 33% rispetto all'anno prima. Gli utili ante-imposte sono invece più che triplicati, a 15,3 milioni.
e.f.
stats