Raffaele Caruso: nei primi sei mesi dell’anno aumentano utili e ricavi

Buon inizio d’anno per la Raffaele Caruso, azienda che opera nel settore dell’abbigliamento classico maschile. La società, quotata al Mac di Borsa Italiana, ha riportato ricavi per 29,56 milioni di euro (+13,6% rispetto ai primi sei mesi del 2007). L’utile netto del periodo cresce del 23,6% a quota 2,15 milioni di euro, mentre l’ebitda mette a segno un +9,1% a 4,08 milioni di euro.
L'aumento del fatturato è riconducibile, riporta una nota, sia alle maggiori vendite di prodotti a marchio Raffaele Caruso (le cui proposte sono presentate a Pitti Immagine Uomo, ndr), sia alle collezioni realizzate per importanti fashion house internazionali.
“Questi risultati confermano la validità della nostra strategia aziendale - spiega Alberto Caruso, presidente dell’azienda di Soragna (Parma) - focalizzata sulla competitività e sulla qualità dei prodotti e dei servizi, nonché sul rafforzamento della rete commerciale e sugli ottimi rapporti con le più qualificate maison della moda”. “Sulla base del fatturato raggiunto nel primo semestre 2008 - conclude Caruso - e degli ordini acquisiti ritengo che, nonostante una congiuntura nazionale e internazionale negativa, vi siano i presupposti per il raggiungimento degli obiettivi di crescita ipotizzati nel budget 2008”. Il turnover previsionale per l’anno in corso, quindi, dovrebbe attestarsi intorno ai 60 milioni di euro (dai 54 totalizzati nel 2007).
d.p.
stats