Ralph Lauren: corrono i ricavi nei primi nove mesi

In attesa di calcare le passerelle newyorkesi con la collezione maschile (per la prima volta dopo 30 anni), Ralph Lauren incassa una crescita del 10% del proprio fatturato nel terzo trimestre dell’anno fiscale 2006 e un incremento del 15% per quanto riguarda i primi nove mesi dell’anno.
Nel terzo trimestre l’utile netto registrato dalla società americana si è attestato a 91 milioni di dollari (contro i 75 dello stesso periodo del 2005), mentre i ricavi sono saliti a quota 995 milioni, dai 902 milioni di un anno fa.
Stessa tendenza al rialzo si riscontra considerando i primi nove mesi dell’esercizio fiscale in corso: l’utile netto è passato da 167 a 246 milioni, mentre il fatturato è arrivato a 2.775 miliardi di dollari, contro i 2.403 dello stesso periodo dello scorso anno. L’utile operativo ha invece fatto un balzo addirittura del 55%, passando da 258 a 401 milioni di dollari.
Secondo i vertici della società, la crescita dovrebbe continuare anche nel 2007, spinta da una serie di iniziative a lungo termine intraprese durante gli ultimi mesi. Tra queste, la più importante è il ritorno nella scuderia Polo Ralph Lauren di Polo Jeans, acquistato da Jones Apparel.
Attualmente il gruppo conta 297 boutique ma, afferma il chairman e ceo Ralph Lauren, “abbiamo in programma l’apertura di nuovi retail store in tutto il mondo e il prossimo mese inaugureremo un flagship store a Tokyo. Inoltre, quest’anno lanceremo una linea footwear e punteremo sullo sviluppo dei nostri prodotti in denim, ora che abbiamo riacquistato Polo Jeans”.
g.m.
stats