Ralph Lauren punta su tre executive per supportare logistica e supply chain

Per ottimizzare il business worldwide, Polo Ralph Lauren ha promosso Howard Smith a senior vice president per la divisione "Supply chain operations" e Robbin Mitchell a senior v.p. per l’area "Business process integration".
David G. Rush arriverà invece nella fashion house a fine mese, per occupare la vicepresidenza della unit “Supply chain integration” (in generale, riguarda l'integrazione di tutte le attività relative al passaggio di merci, servizi e informazioni fra aziende della medesima filiera). I tre executive riporteranno a Russ G. LoCurto, senior vp per la supply chain e la logistica.
Howard Smith lascia quindi Ginevra, dove ha ricoperto un analogo ruolo a livello europeo, per occuparsi del Nord America (dalla base di Greensboro). Nel Vecchio Continente ha svolto un ruolo fondamentale nel consolidamento dei centri distributivi della società in un'unica sede, a Parma. In passato il manager è stato anche capo della logistica presso Selfridges, nel Regno Unito. Prima della promozione, Robbin Mitchell è stata invece vp per l’area “Supply chain business process integration”. Mitchell è arrivata in Polo nel 2001, dopo cinque anni trascorsi presso la società di consulenza McKinsey & Company.
Quanto a David Rush, vanta 19 anni di carriera nei settori retail, beni di consumo, direct marketing ed e-commerce, dove ha maturato, fra l’altro, una lunga esperienza nello sviluppo di strategie per la logistica. Dal 2000 al 2004 ha operato in Europa per la società di consulenza KSA.
e.f.
stats