Ralph Lauren: serata benefica con 300 vip, ma l'impegno non si ferma qui

Oltre 300 vip hanno partecipato ieri, presso il flagship store milanese di Ralph Lauren in via Montenapoleone 4, alla serata per la raccolta di fondi a favore della ricerca sul cancro: ma, grazie alla speciale collezione Pink Pony, la beneficenza continua.
Impossibile, proprio per questo, trarre un bilancio definitivo sulla somma raccolta. I personaggi che sono intervenuti ieri sera hanno devoluto, per ogni acquisto in tutte le collezioni di Ralph Lauren, il 15% della spesa. Ma l'iniziativa va avanti, perché chi da oggi in poi, fino a esaurimento scorte, acquisterà nel negozio una o più proposte della nuova linea Pink Pony, automaticamente regalerà il 15% di quanto ha speso a questa importante causa.
Pink Pony non solo è una linea di abbigliamento e accessori donna di impronta fresca, moderna ed essenziale, ma è sinonimo dell'omonima fondazione, fortemente voluta dallo stilista americano, da tempo in prima linea nella lotta contro i tumori. In particolare, il Pink Pony Fund si concentra sul cancro al seno, con un impegno a 360 gradi per la prevenzione e la cura di questa malattia che ancora oggi colpisce milioni di donne nel mondo.
Tornando all'appuntamento di ieri, la lista degli invitati è lunga: Maria Brivio Sforza, Alessandra Camerana, Claudia Buccellati, Francesca Moratti, Warly Tomei Mantegazza, Guido Bagatta, Carlo e Giada Noseda, Benedetta Massola, Micol Sabbadini e gli esponenti di Milano Young sono solo alcuni dei protagonisti del parterre.
a.b.
stats