Ratti sottoscrive nuovi finanziamenti

Il gruppo serico Ratti, che sta per cambaire assetto azionario con l'ingresso del Gruppo Marzotto e di Faber Five, ha siglato un nuovo contratto di finanziamento, per un importo pari a 20 milioni di euro, con Banca Nazionale del Lavoro e Unicredit.
La nuova liquidità servirà, come spiega una nota, a estinguere quanto ancora dovuto alle stesse banche (in relazione a un contratto siglato nel settembre 2005) ma è anche destinata a supportare le necessità finanziarie legate al piano industriale 2010-2013 (approvato dal cda il mese scorso) e il fabbisogno di capitale circolante.
In base all'accordo con gli istituti di credito, 10 milioni scadranno fra 10 anni, 6 milioni fra cinque anni e gli altri quatro fra tre. Inoltre è prevista la concessione di linee di credito per 10 milioni di euro, che saranno disciplinate da accordi a latere.
Il finanziamento rientra nel più ampio piano di ripatrimonializzazione e ristrutturazione del debito della società comasca che prevede, tra l'altro, un aumento di capitale e l'ingresso nell'azionariato di Marzotto e Faber Five, che diventeranno azionisti di maggioranza del gruppo (vedi fashionmagazine.it del 23 dicembre e del 2 novembre 2009).
e.f.
stats