Replay: le prime direttive strategiche dopo il riassetto

È un momento di ripartenza per Replay (nella foto, il nuovo amministratore delegato della casa madre Fashion Box, Matteo Sinigaglia). Nel prossimo futuro del marchio di denimwear veneto, fresco di riassetto societario, si profila un rafforzamento a livello retail, insieme all’espansione in nuovi mercati e, non ultimo, a un rilancio sul fronte della comunicazione.
A Gaetano Sallorenzo è appena subentrato nel ruolo di a.d. Matteo Sinigaglia (vedi anche fashionmagazine.it dell’11 dicembre 2009): “Abbiamo per le mani un marchio storico – afferma -. Non intendiamo fare altro che proseguire l’opera del fondatore, insistendo sulla connotazione handcrafted della collezione”.
Non è un caso che all’ultima edizone di Bread & Butter a Berlino Replay abbia presentato la nuova capsule premium Red Seal, una sorta di statement di ciò che è il marchio, dove si utilizzano solo tele giapponesi e ogni singolo capo in denim è lavorato a mano in Italia, utilizzando le tecniche più sofisticate del settore, come l’asciugatura eseguita su manichini, il lavaggio con la soda o le sporcature ottenute con un’applicazione di colore a pennello.
A quella che Sinigaglia definisce una “rivitalizzazione” del denim si accompagna il rafforzamento del wholesale: “I nostri negozi devono rispecchiare esattamente ciò che siamo. Abbiamo una presenza abbastanza equilibrata in Europa e siamo interessati all’implementazione del mercato asiatico”. “Prevediamo investimenti anche in eventi e comunicazione - conclude - sia attraverso i canali classici, sia su Internet”.
m.g.
stats