Rhodia chiude uno stabilimento in Italia

Il gruppo chimico Rhodia ha annunciato un piano finalizzato a riorganizzare il business del poliammide in Europa che include la chiusura, entro metà del 2009, dello stabilimento italiano di Ceriano Laghetto, in provincia di Milano, in cui sono impiegati 212 addetti.
A fronte dello smantellamento degli impianti di Ceriano Laghetto, l’azienda progetta di incrementare la capacità produttiva delle fabbriche di Lyon Belle-Etoile in Francia e di Gorzow in Polonia. Si procederà anche con il trasferimento degli uffici che si occupano di ricerca, sviluppo e applicazioni in un’unica sede a Lione.
Rhodia Polyamide programma di tagliare 40 milioni di euro entro il 2010. Alla base della ristrutturazione, la necessità di rispondere alle mutate esigenze del mercato del poliammide, in rapida crescita nell’Europa dell’Est, in America Latina e in Asia e in contrazione nell’Europa occidentale.
Il gruppo Rhodia, attivo in più settori, ha generato un fatturato di 4,8 miliardi di euro nel 2007.
e.a.
stats