Riassetto aziendale per Tommy Hilfiger

Ristrutturazione in vista per Tommy Hilfiger: l’azienda americana, recentemente acquistata dal fondo di private equity Apax Partners, ha messo a punto un riassetto organizzativo e del management che prevede tra l’altro il taglio di 230 posti di lavoro negli Stati Uniti e il trasferimento del quartier generale da New York ad Amsterdam.
Secondo quanto riporta il quotidiano americano Wwd, Fred Gehring, il nuovo chief executive officer del gruppo, ha motivato i provvedimenti con la necessità di riposizionare il brand Hilfiger in Usa e consolidarlo nel resto del mondo.
Allo scopo sono stati decisi anche altri interventi, tra cui la chiusura del vertical retailing H Hilfiger e delle collezioni di childrenswear, oltre a spostamenti di personale tra le diverse unità produttive.
g.m.
stats