Riflettori accesi sugli emergenti a Firenze

Fabio Quaranta, con la linea di prêt-à-porter maschile Fqr, e Andrea Incontri con la collezione di borse AI_, sono i vincitori della seconda edizione di Who is On Next/Pitti Uomo, la competizione dedicata ai talenti emergenti italiani o con base in Italia, organizzata da Pitti Immagine in collaborazione con AltaRoma e l’Uomo Vogue.
Una menzione speciale è andata anche agli occhiali Ozona, ideati dal designer perugino Sandro Gonnella. Fabio Quaranta, romano, classe 1977, una laurea in Economia e Commercio nel cassetto e una grande passione per la moda e le sperimentazioni sui materiali, si è imposto nella sua categoria con una collezione sofisticata dedicata a se stesso. “Quest’uomo sono io – ha detto a fashionmagazine.it al termine della premiazione, stamane nella Limonaia di Villa Vittoria, a Firenze -. Non c’è un solo pezzo che non potrei indossare, dal pantalone in jersey alla giacca di vacchetta, tutto è fatto per essere vissuto e portato con estremo agio”.
Da un progetto legato alle funzioni d’uso parte la linea di borse AI_, articolata in una serie di modelli continuativi in bufalo nero, sfoderati ma resinati all’interno, assemblati con doppia cucitura sartoriale, “che stagionalmente vengono integrati - come ha spiegato il mantovano Andrea Incontri - da interventi stagionali di nuovi materiali e nuove forme”. Tra le chicche c’è la borsa in bufalo color gesso porta IPad, da applicare alla sella della bicicletta.
Ai due designer va un premio di 5mila euro, oltre all’opportunità di farsi notare dal grande pubblico con un evento speciale durante l’edizione di Pitti Uomo di gennaio 2011.
m.b.
stats