Rimandata l’Iht Conference di Nuova Delhi a causa dei tragici avvenimenti di Mumbai

I tragici avvenimenti di ieri a Mumbai hanno portato alla decisione di rimandare l’annuale appuntamento con l’International Herald Tribune Conference (Iht) Conference, in programma a New Delhi il 3 a il 4 dicembre. L’evento avrà luogo agli inizi del prossimo anno, in date e sede ancora da definire.
Come ha dichiarato Stephen Dunbar Johnson, editore di International Herald Tribune: “Abbiamo già messo in atto le dovute misure di sicurezza ma teniamo comunque all’incolumità di tutti i partecipanti all’incontro, in seguito agli attacchi terroristici di Mumbai”. E ha proseguito: “Sebbene riluttanti a rimandare l’appuntamento, abbiamo compreso che non era il caso di proseguire in un momento così difficile per il Paese. Prevediamo comunque di tornare non appena la situazione si sarà stabilizzata. L’India è un mercato in espansione ricco di fonti di ispirazione per l’industria del lusso mondiale. Di conseguenza, con il sostegno delle autorità locali, siamo fermamente intenzionati a rimandare l’evento agli inizi del prossimo anno, sempre a Nuova Delhi”.
Officiato da Suzy Menkes, il forum dedicato all’approfondimento di tematiche legate al mondo della moda e del lusso era in programma presso l’Imperial Hotel di New Delhi e avrebbe visto la presenza di moltissimi protagonisti del comparto. Tema dell’incontro, “Il lusso sostenibile”, con interventi di personaggi del calibro di François-Henri Pinault, patron di Ppr, Alain Dominique Perrin, direttore di Richemont, gli stilisti Nicolas Ghesquière, Stella McCartney, Roberto Cavalli, Tomas Maier, Dries Van Noten, il duo Viktor&Rolf, e poi ancora fra gli altri Lapo Elkann e Anna Zegna.
L’attacco coordinato della scorsa notte ha avuto, fra i principali bersagli, gli hotel di lusso Taj Mahal Palace e Trident Oberoi. Qui hanno le loro boutique esclusive molti brand del lusso mondiale. Un’immagine drammatica mostra alcuni impiegati e ospiti dell’Oberoi in attesa di salvataggio su un cornicione dell’edificio, proprio sopra l’insegna della boutique Vuitton. La maison Ferragamo ha riferito che il direttore dello store è stato ferito in strada e che è ora ricoverato in ospedale. Al momento in cui scriviamo è in corso un blitz all’Oberoi dove i terroristi sono ancora asserragliati con numerosi ostaggi, mentre quelli del Taj Mahal sono stati appena liberati in seguito all’intervento delle forze dell’ordine.
c.me.
stats