Rinascente: i giudici bocciano il ricorso di Borletti, strada spianata per i thailandesi

Il giudice Vincenzo Perozziello del Tribunale civile di Milano ha respinto la richiesta di Maurizio Borletti (azionista al 4% di Rinascente), che richiedeva il sequestro delle quote degli altri componenti della compagine societaria di Ru, la holding di controllo della realtà leader in Italia nell'ambito dei department store, di cui l'imprenditore è presidente.
La notizia è riportata da diversi siti. Alla vigilia dell'assemblea dei soci (oltre a Borletti, Investitori Associati con il 46% del capitale, Rreef-Deutsche Bank con il 30% e Prelios con il 20%), fissata per domani, che delibererà in merito alla cessione di Rinascente a Central Retail Corporation, sembra dunque cadere l'ultima barriera contro la scalata del gruppo thailandese al retailer, uno dei simboli della distribuzione di alto livello "made in Italy".
Perozziello avrebbe stabilito la correttezza della procedura di vendita, anche alla luce del fatto che Borletti avrebbe esercitato in ritardo il proprio diritto di opzione, né sarebbe, in base alle decisioni del Tribunale, in possesso di alcun diritto di prelazione su Rinascente.
stats