Risolta la querelle tra Gtr ed Helmut Lang

Con il giudizio arbitrale definito lo scorso 10 settembre si è concluso il contenzioso tra Gtr Group e la Helmut Lang Sarl, controllata da Prada: il gruppo guidato da Patrizio Bertelli dovrà pagare alla società molisana 6,656 milioni di euro. Dopo il passaggio della Helmut Lang Sarl a Prada, la Gtr, licenziataria di alcune linee del brand del designer austriaco, aveva invocato la risoluzione del contratto di licenza per presunti inadempimenti. Il collegio arbitrale ha successivamente respinto la richiesta di rescissione del contratto condannando la Helmut Lang Sarl al risarcimento. In una nota, Gtr si dichiara “pienamente soddisfatta sotto il profilo giuridico per il risultato raggiunto” e fa sapere che “conseguentemente alle decisioni assunte dagli arbitri, sta valutando le iniziative giudiziali da promuovere nei confronti del Gruppo Prada, controllante la Helmut Lang, e segnatamente nei confronti della I Pellettieri d’Italia, autonomo soggetto che ebbe, oltre alle altre obbligazioni assunte, a garantire il risultato economico del contratto di fornitura”. Da parte sua Prada fa rilevare che “la causa arbitrale si è conclusa con il rigetto pressoché integrale della domanda di Gtr”, che il collegio arbitrale “ha infatti respinto la domanda di annullamento del contratto per dolo e che il risarcimento per il lamentato inadempimento è stato limitato a un’unica voce di danno e quantificato in misura fortemente ridotta – meno del 10% - rispetto alle domande formulate da Gtr”. E infine che “le spese del procedimento sono state interamente compensate tra le parti”.
a.t.
stats