Ritorna l’ipotesi Opa su Hugo Boss

La stampa finanziaria parla di scalata alla Hugo Boss, ma vera o presunta che sia il dubbio resta, visto che Andrea Donà ha rastrellato ieri sul mercato 25.044 azioni per un valore complessivo di oltre 669 mila euro, facendo balzare il titolo durante la giornata a quota 27,32 euro.
Dalla Marzotto assicurano che l’acquisto da parte del vice presidente del cda del gruppo di Valdagno è avvenuto a titolo personale e si trincerano dietro un "no comment" sull’ipotesi più volte paventata di una possibile Opa sulla società tedesca, di cui il gruppo possiede il 50,9%. A dicembre, Paolo Marzotto, titolare del 9% delle quote dell’azienda di famiglia, aveva parlato di "fantasie", aggiungendo che prima occorreva mettere a posto la struttura del gruppo.
Imminente è infatti la quotazione di Borsa di Valentino Fashion Group, società costituita per confluire tutte le attività legate all’abbigliamento, compresa la partecipazione in Hugo Boss e nel cui cda siede temporaneamente anche Andrea Donà. Che l’acquisto del pacchetto azionario sia il primo step di un progetto più ampio sulla maison tedesca?
v.s.
stats