Roberto Cavalli: progetti in corso tra Dubai, Parigi e Milano

Si ampliano gli orizzonti della creatività di Roberto Cavalli, che sta cominciando a lavorare a un progetto per un building con lussuose abitazioni private a Dubai, dove il prossimo ottobre sarà aperto il ristorante Cavalli Club: un nome e un concept che verranno applicati anche all'attuale Just Cavalli Café presso la Torre Branca a Milano. Importanti iniziative in vista a Parigi: l'opening ufficiale, il 26 febbraio, del mega-store Just Cavalli, seguito la prossima estate da quello di un grande edificio con insegna Roberto Cavalli.
Quest'ultimo, sviluppato su otto piani in rue Cambon all'angolo con rue Saint'Honoré, ospiterà al piano terra e al primo piano una boutique con le proposte uomo e donna del marchio, più gli accessori. Il resto del palazzo - arredato con pezzi ideati dallo stesso designer e dalla moglie Eva - sarà occupato da uffici commerciali e stampa, integrati da altri spazi, la cui destinazione sarà resa nota prossimamente. L'opening dovrebbe avvenire durante la settimana dell'haute couture.
Lo stilista, in passerella ieri a Milano con uno show in bilico fra esotismo e romanticismo, sarà protagonista anche dell'imminente tornata di défilé nella capitale francese, dove darà vita il 26 febbraio a un happening in occasione del debutto ufficiale del flagship store Just Cavalli in rue du Faubourg Saint Honoré (vedi fashionmagazine.it del 26 gennaio), con serata danzante al Crazy Horse.
Dalla Francia agli Emirati Arabi Uniti: i portavoce della griffe confermano la news uscita ieri su wwd.com, in base alla quale sta partendo un progetto che porterà, comunque non prima del 2010, alla realizzazione di un building "alla Roberto Cavalli" nella mecca dei super-ricchi, in collaborazione con un partner locale. Già nell'ottobre 2008, vedrà la luce in questa metropoli un ristorante estremamente sofisticato, il Cavalli Club: un'insegna destinata a replicarsi in diverse città internazionali, prima fra tutte Milano.
Infatti, il Just Cavalli Café a ridosso di Parco Sempione sta per chiudere i battenti per alcuni mesi: quando li riaprirà, sarà appunto un Cavalli Club, con un layout completamente rinnovato in base a un'alchimia fra elementi rinascimentali e contemporanei e con numerosi richiami, anche nella cucina, alla Toscana. Una formula che potrebbe essere esportata a Miami e Londra, ma il condizionale è d'obbligo.
a.b.
stats