S.Oliver: il fatturato supera il miliardo di euro

Crescita a doppia cifra per il giro d'affari del gruppo tedesco S.Oliver: la società di Rottendorf ha archiviato il 2007 a quota 1,05 miliardi di euro, con un incremento dell'11,6% sull'anno precedente (904 milioni di euro).
Le performance lusinghiere dell'esercizio appena concluso costituiscono la conferma e il risultato della “Corporate strategy 2010” approvata due anni fa, fanno sapere dall'azienda. “Il nostro lifestyle, rappresentato dai mondi s.Oliver Casual, Qs by S.Oliver e s.Oliver Selection - spiega il cfo Thomas Steinhart - ha soddisfatto appieno le esigenze dei clienti. Ora abbiamo in programma un'ulteriore espansione per ciascuna delle collezioni, in particolare per Qs by s.Oliver, che si è rivelata estremamente dinamica”.
Al successo raggiunto nel 2007, aggiungono dalla fashion house tedesca, hanno contribuito anche i prodotti realizzati su licenza, dalle scarpe agli occhiali, dai gioielli ai profumi, fino all'home textile. Un'evoluzione in positivo che S.Oliver intende mantenere e migliorare pure nell'anno in corso, grazie anche a un nuovo impulso commerciale. Dopo lo sbarco in India nel 2007, nel 2008 il gruppo intende aprire altri 30 punti vendita, espandendosi contemporaneamente nel settore franchising e nel canale wholesale. La primavera del 2008 ha segnato anche il debutto dei primi free standing store Qs by S. Oliver a Graz e Oberhausen.
Attualmente il Gruppo s.Oliver presidia il mercato internazionale attraverso 80 store di proprietà e 330 boutique in affiliazione. Il marchio è presente anche in 2.600 negozi multimarca e in 1.700 corner.
a.t.
stats