Safilo: fatturato e utili stabili nel primo quarter

Nel primo trimestre dell’anno, Safilo Group ha totalizzato un fatturato di 286 milioni di euro - in lieve contrazione dello 0,7% - e profitti netti di 1,7 milioni, in linea con l’analogo quarter di un anno fa. L’utile operativo, inoltre, è cresciuto del 26,2% a 24,1 milioni.
"Il 2010 è iniziato con alcuni segnali di ripresa in mercati come gli Stati Uniti, l’Asia e con risultati invece più timidi in Europa", ha spiegato il ceo Roberto Vedovotto. L’a.d. ha poi aggiunto che, in un contesto internazionale e macroeconomico segnato dall’incertezza e dalla volatilità, la società padovana “ha comunque registrato un miglioramento della performance, sia a livello operativo, sia finanziario”. Nel dettaglio delle vendite di periodo, il canale wholesale ha messo a segno un progresso dell’1,9%, a 267,5 milioni, mentre nel comparto retail è emerso un calo del 27,2% a 18,5 milioni, dovuto alla cessione dei negozi in Australia e Spagna (vedi news del 7 gennaio 2010). Sul fronte distributivo, il turnover è aumentato dell’1,6% in America e del 10,5% nella regione asiatica, trainato principalmente da Cina, Hong Kong e India. Nel Vecchio Continente, invece, il business dell’eyewear company è arretrato del 2,7%.
“Rimaniamo tuttavia cauti e focalizzati sul proseguire il percorso di risanamento intrapreso nel corso dell’anno, a seguito del completamento del piano di ricapitalizzazione del gruppo nel primo trimestre, che ci ha permesso di rafforzare la nostra struttura patrimoniale - ha dichiarato Vedovotto -. L’indebitamento si è attestato a 315,4 milioni di euro, pressoché dimezzato rispetto alla chiusura dell’esercizio 2009 (quando ammontava a 588 milioni di euro, ndr)”.
Intanto oggi l’assemblea ordinaria di Safilo Group ha approvato il bilancio dello scorso anno e, in sede straordinaria, anche il raggruppamento delle azioni della società, nel rapporto di una nuova azione, da 5 euro nominali, ogni 20 (da 0,25 euro) possedute. Il gruppo dell’occhialeria, come riporta una nota diffusa oggi, considera probabile di pervenire, entro l’anno, al rinnovo dei contratti di licenza in scadenza nel 2011, che rappresentano il 23% del turnover consolidato. Tre giorni fa (vedi fashionmagazine.it del 27 aprile), è stato peraltro esteso il deal che lega l’azienda allo stilista Marc Jacobs.
Sempre nel comunicato odierno, in merito al ruolo del socio Hal Holding, il player veneto ha sottolineato che a oggi non sono previste modifiche nelle strategie commerciali e industriali dei due gruppi, né è stato redatto alcun piano per un’eventuale integrazione fra il canale wholesale di Safilo e quello retail gestito dal fondo olandese: l’intendimento di entrambi è, infatti, mantenere la totale indipendenza commerciale e organizzativa.
d.p.
stats