Safilo presenta il piano strategico 2011-2015. Resta l'incognita Armani

Precisando che la trattativa per il rinnovo del contratto con il Gruppo Armani è in corso (nella foto, una proposta per la primavera-estate 2012 di Giorgio Armani) e che l'esito del negoziato è ancora incerto, Safilo Group presenta oggi da Parigi - dove si è aperto Silmo, il salone dell’occhialeria - il piano strategico 2011-2015, il cui obiettivo è l'azzeramento del debito netto alla fine del periodo. Un programma che prevede investimenti per circa 165 milioni di euro.
La società fa leva in particolare sulla centralità del canale wholesale e su un portafoglio di “powerbrand” equilibrato e con un forte potenziale di sviluppo, oltre che, a livello di aree geografiche, sui mercati emergenti.
“I nostri obiettivi si basano su un progetto di lungo termine di crescita profittevole e sostenibile”, ha sottolineato l’amministratore delegato di Safilo, Roberto Vedovotto, puntualizzando che i traguardi prefissati sono stati individuati su base organica, ipotizzando il rinnovo di tutte le licenze in scadenza nell’arco del piano e senza tenere conto del possibile inserimento in scuderia di nuovi marchi.
Nell’esercizio in corso il gruppo stima di conseguire vendite nette totali per 1,1 miliardi di euro, un margine ebitda di circa l’11% e, infine, un debito netto intorno ai 240 milioni di euro, in linea con il risultato registrato nel primo semestre. Il piano 2011-2015 mira a un aumento delle vendite nette a un tasso medio annuo del 6-7%, mentre alla voce ebitda è previsto un progressivo miglioramento della redditività, che dovrebbe passare dal 12,5% del 2013 (pari a circa 150 milioni di euro) al 15% del 2015 (intorno a 210 milioni di euro).
Sulla fattibilità di questa direttrice di sviluppo pesa, come è facile intuire, l’incognita del rinnovo con Armani: attualmente la griffe, con i suoi circa 170 milioni di ricavi, incide per poco meno della metà sugli utili di Safilo. La licenza scade a fine anno e il “corteggiamento” di Giorgio Armani prosegue serrato, soprattutto da parte dei rivali di Luxottica.
e.a.
stats