Saks: bis di dimissioni ai vertici

Dimissioni a catena in casa Saks. Se ne vanno due ceo: quello del gruppo, Brad Martin e quello della divisione Saks Fifth Avenue, Fred Wilson. Intanto si studiano nuove strategie per la catena Parisian, inclusa una possibile vendita.
Martin lascerà la società alla fine dell'anno finanziario 2006, ma continuerà a sedere sulla poltrona di chairman fino al prossimo dicembre compreso, per focalizzarsi sul ricollocamento strategico della catena Parisian (40 negozi, con ricavi annui pari a 700 milioni di dollari), che non esclude un passaggio di mano. Il suo successore sarà il coo Stephen Sadove, con cui Martin lavora dal 1998 e dal 2002 per quanto riguarda la collaborazione all'interno di Saks.
A Sadove è stata anche affidata la responsabilità della divisione Saks Fifth Avenue (Sfae), per la quale è stata eliminata la carica di ceo, finora affidata a Fred Wilson, le cui dimissioni sono già effettive.
Saks sta vivendo una fase di riorganizzazione, di cui fanno parte la cessione a Belk dei business legati alle insegne Proffitt's/McRae's, avvenuta a luglio, e la prospettiva di un acquisto di Northern Department Store da parte di Bon-Ton.
fi
stats