Saks: perdite operative nella divisione Sfae

Saks ha archiviato il secondo trimestre con profitti per 8,2 milioni di dollari: un risultato incoraggiante se si confronta con i -25,3 milioni di dollari accusati nell’analogo periodo dello scorso anno. La divisione Saks Fifth Avenue Enterprises (Sfae), tuttavia, evidenzia un peggioramento della perdita a livello operativo.
La unit che comprende, fra gli altri, il business legato agli store di lusso Saks Fifth Avenue, ha infatti subito una perdita operativa di 42,8 milioni di dollari (-36,6 milioni il rosso precedente).
Le vendite a livello di gruppo sono arretrate del 2,6%, a 1,31 miliardi di dollari (+2,1% a pari perimetro di consolidamento). I ricavi di Sfae, invece, hanno totalizzato 590 milioni di dollari (+4,2% a periodi comparabili).
Segni meno anche per la divisione “Department Store”, attiva con le insegne Younkers, Carson Pirie, Parisian, Scott, Herbergers e Club Libby Lu, che il retailer di Birmingham (Alabama) sta pensando di vendere (eccetto Parisian). Il business ha segnato una flessione dei profitti del 26,8%, mentre le vendite sono diminuite del 5,8% (+0,5% a periodi confrontabili).
fi
stats