Saldi: a Milano e provincia in crescita del 7%

Chiudono i saldi e i commercianti tirano le somme: secondo Ascomoda sono stati oltre 500 i milioni di euro incassati tra Milano e provincia, con un aumento delle vendite del 7% rispetto al 2007. E mentre tante insegne chiudono, Benetton salva lo store di corso Vercelli.
Secondo quanto riferito dal presidente di Ascomoda a Repubblica, tuttavia, il 2008 è stato “l’anno peggiore dell’ultimo trentennio. Quel 7% in più è confortante in un contesto così negativo e di fatto gli incassi di questi due mesi sono riusciti solo a ripianare le vendite precedenti”.
I grandi assenti in fila alle casse sono stati, quest’anno, i turisti stranieri: le transazioni tax free hanno infatti registrato un 15% in meno, con punte del 20%. Le aziende del settore abbigliamento hanno nel frattempo ricevuto un calo delle ordinazioni da parte dei dettaglianti di circa il 20% e a ciò si aggiunga un altro segnale poco incoraggiante: alla fine del 2008 il numero di negozi che hanno chiuso è stato, anche se di poco, superiore a quelli che hanno aperto.
In questo quadro dalle tinte fosche non mancano gli esempi virtuosi: sabato 14 marzo riapre infatti lo store milanese Benetton-Sisley di corso Vercelli, che nelle scorse settimane aveva annunciato la chiusura e il licenziamento dei suoi 32 commessi, i quali avevano occupato lo spazio vendita in segno di protesta. La ditta di Ponzano Veneto aveva promesso una soluzione che è infine arrivata: il negozio passa in gestione a Milano Report (controllata al 50% da Benetton), che ha in franchising anche le vetrine di corso Buenos Aires e piazza Duomo.
m.g.
stats