Salmoiraghi e Viganò: al via il "destination centre" di piazza San Babila

Ha riaperto i battenti ieri, dopo un approfondito intervento di restyling, lo storico negozio Salmoiraghi e Viganò in piazza San Babila a Milano. Uno spazio di 700 metri quadri su tre piani dove trovare, ha spiegato il presidente Dino Tabacchi, "servizi professionali, informazione, cultura e intrattenimento".
A partire da questo mese, infatti, il punto vendita ospiterà un calendario di appuntamenti dedicati al mondo della visione in tutti i suoi aspetti: benessere, estetica, prevenzione, moda e cultura. “Sarà un destination centre multimediale, con connessioni Internet e bluetooth per tutti – spiega a fashionmagazine.it il nuovo direttore marketing, Gianni Cossar -. Ma non solo: l’area ospita anche quatto sale per il controllo e la misurazione della vista e uno studio medico con tre oculisti”. Tra gli altri servizi, anche la gestione computerizzata delle lenti oftalmiche e un laboratorio di assemblaggio delle lenti, che permette di consegnare l’occhiale completo in meno di un’ora.
È una novità anche il percorso esperienziale sui difetti visivi e le caratteristiche delle lenti da vista, cui è dedicata una parte del piano superiore. Un modo per aiutare i clienti a scegliere il prodotto più adatto a sé.
Dopo San Babila, alcuni aspetti del nuovo format saranno gradualmente trasferiti ad altri tra i circa 330 negozio Salmoiraghi e Viganò sul territorio nazionale. “Il prossimo – anticipa Cossar – sarà con ogni probabilità l’insegna di via Roma a Torino”.
m.g.
stats