Salone del Mobile: conto alla rovescia per l’evento che dovrebbe segnare una svolta

Fervono i preparativi a Milano per la grande kermesse del design, che coinvolgerà l’intera città dal 22 al 27 aprile. La manifestazione - che si articola nei Saloni ospitati nel polo fieristico di Rho-Pero e il cosiddetto Fuorisalone che ha come epicentro la zona di via Tortona - viene vissuta dal settore come un momento di ripartenza, dopo un 2008 penalizzato dei pesanti cali registrati soprattutto negli ultimi due mesi.
I conti di fine anno, ancora a livello di preconsuntivo, indicano infatti che il 2008 si è chiuso per l’intera filiera del mobile con una diminuzione del 5,6% nel fatturato, sebbene con i suoi 38 miliardi di euro il legno-arredamento rimanga una dei settori più importanti dell’economia italiana: il secondo comparto dell’industria manifatturiera nazionale per numero di imprese e il sesto in termini di addetti.
Una ricerca commissionata da Cosmit alla società di ricerche Ispo di Renato Mannheimer ha confermato la priorità che i consumatori danno alla casa. “La fotografia che emerge dall’indagine - ha spiegato Carlo Guglielmi, presidente della società che organizza i Saloni - è di un’Italia appassionata allo spazio domestico: otto italiani su dieci ritengono si debba investire per avere una casa che rispecchi il più possibile la propria personalità”.
Partenza dunque all’insegna della positività per questa manifestazione che solo in fiera vede impegnate 2.723 aziende, di cui 911 straniere, suddivise tra il Salone Internazionale del Mobile e del Complemento d’Arredo (1.496 imprese su una superficie di 155.350 metri quadri), Euroluce (salone biennale con 525 attori su 43mila metri quadri) e SaloneSatellite (702 designer su 4mila metri quadri). Numeri da tutto esaurito e una lista d’attesa per altri 30mila metri quadri di area espositiva, corrispondenti a 491 domande insoddisfatte, di cui 270 provenienti dall’estero. Senza contare gli happening e le presentazioni che si collocano nell’alveo del Fuorisalone.
Cosmit, tra l’altro, ha annunciato insieme a Federlegno-Arredo la volontà di finanziare la costruzione di un importante edificio pubblico nella zona terremotata in Abruzzo. Ancora non si conosce la destinazione d’uso del fabbricato, che sarà progettato da un famoso architetto (tra i candidati si fa il nome di Renzo Piano) in materiali antisismici, tra cui il legno lamellare.
Uno speciale Tabloid di Fashion dedicato al Salone del Mobile e al Fuorisalone, con aggiornamenti e approfondimenti, uscirà il primo giorno di manifestazione: mercoledì 22 aprile.
e.a.
stats