Salvatore Ferragamo nomina il nuovo cda e approva un dividendo di 0,28 euro per azione

Approvato dall'assemblea degli azionisti della Salvatore Ferragamo il bilancio d'esercizio al 31 dicembre scorso, archiviato con ricavi totali pari a 986,4 milioni di euro (+26,2%) e con altri indicatori in crescita a doppia cifra. Deliberata la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro per azione. Nominato il nuovo cda: confermati Ferruccio Ferragamo come presidente, Giovanna Ferragamo (vice presidente) e Michele Norsa (a.d.).
Il nuovo cda, in carica nel triennio 2012-2014, è dunque composto, oltre che dai tre personaggi citati (che sono anche consiglieri esecutivi nel caso di Ferruccio Ferragamo e Michele Norsa, non esecutivo in quello di Giovanna Ferragamo), da Fulvia e Leonardo Ferragamo, Diego Paternò Castello di San Giuliano, Peter K.C. Woo, Francesco Caretti, Raffaella Pedani (tutti consiglieri non esecutivi) e da Piero Antinori, Marzio Saà e Umberto Tombari (consiglieri indipendenti). Wanda Miletti Ferragamo è stata infine nominata presidente d'onore della società, "a titolo di riconoscimento dell'eccezionale opera svolta a favore del gruppo negli anni".
L'assemblea, ratificando i risultati sul fiscal year resi noti un mese e mezzo fa (vedi fashionmagazine.it del 16 marzo), ha stabilito la distribuzione di un dividendo di 0,28 euro per azione: la prima data utile per lo stacco della cedola sarà il 21 maggio, con pagamento a decorrere dal 24.
a.b.
stats