Sarenza archivia il 2011 con una crescita del 60% e si appresta a potenziare il mercato europeo

Sarenza, il pure player specializzato nelle calzature, ha chiuso il 2011 con oltre 100 milioni di euro di fatturato e un incremento pari al 60%. Risultati brillanti che permettono alla società di ampliare gli orizzonti: a breve sono infatti previsti lo sbarco in Polonia e il lancio di un sito .eu che coprirà diversi Paesi del Vecchio Continente.
A essere interessate da quest'ultima iniziativa sono nazioni come Svezia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Repubblica Ceca, Slovacchia, Austria, Ungheria, Bulgaria, Grecia, Portogallo e Irlanda: l'obiettivo è portare il giro d'affari estero - che oggi pesa per il 15% sul turnover totale - a superare quello francese nel giro di tre-quattro anni.
"Siamo molto soddisfatti di questi risultati, che ci hanno consentito di passare, in soli quattro anni, da 4 milioni di euro di fatturato a più di 100 milioni, confermando così il nostro ruolo di leader paneuropeo dell'e-commerce" afferma Stéphane Treppoz, ceo di Sarenza.
Un andamento positivo che trova riscontro anche nei primi mesi del 2012, in occasione del periodo dei saldi: l'e-store di footwear ha chiuso la stagione invernale con un progresso del 30% rispetto allo stesso periodo del 2011, raggiungendo il traguardo del 4milionesimo paio di calzature vendute. "Con l'ultima ondata di gelo - sottolinea Stéphane Treppoz - l'acquisto di scarpe e stivali è cresciuto di otto volte rispetto alle prime settimane di sconti. Un risultato per noi importantissimo, che ribadisce l'alta performance del nostro modello di business".
L'ambizione di Sarenza è ora quella di posizionarsi e distinguersi non solo per l'ampiezza dell'offerta - che oggi conta 450 marchi internazionali, 20mila referenze e un milione di prodotti disponibili presso il magazzino situato alle porte di Parigi - ma anche per la qualità dei servizi. In particolare, come tiene a evidenziare la società, il sito offre ai clienti "un servizio di consegna e reso gratuito, 100 giorni per cambiare o restituire il prodotto acquistato con un rimborso in denaro o in buoni d'acquisto, la garanzia del miglior prezzo e la massima disponibilità degli articoli in vendita, pronti per essere spediti e consegnati tra i cinque e i dieci giorni dall'acquisto".
Nato in Francia nel 2005, il sito di e-commerce è oggi presente in otto mercati europei - oltre alla Francia, Inghilterra, Germania, Spagna, Italia, Belgio, Lussemburgo e Paesi Bassi - e recentemente è passato sotto il diretto controllo (con più dell'80% del capitale aziendale) di Stéphane Treppoz e della direttrice generale Hélène Supau: un'operazione che elude ogni possibilità di vendita senza un accordo preventivo della coppia di dirigenti, nata con l'obiettivo principale di "assicurare l'evoluzione di Sarenza non solo in Francia, ma soprattutto nei Paesi in cui l'azienda è già presente o si appresta ad aprire nei prossimi mesi".
a.t.
stats