Se ne va l’a.d. di Stella McCartney

James C. Seuss, amministratore delegato di Stella McCartney, ha lasciato la sua poltrona "per accettare un importante incarico nel settore dei beni di lusso che gli consentirà a riavvicinarsi a casa, negli Usa", come informa una nota. Non si conosce ancora il nome del successore.
James C. Seuss continuerà a fare parte del board della griffe. “Le trattative per la nomina di chi prenderà il posto di Seuss sono in fase avanzata”, dicono i portavoce della maison. “Stella McCartney rappresenta una delle storie di grande successo all’interno del nostro gruppo – aggiunge Robert Polet, presidente e a.d. di Gucci, cui la linea fa capo – e attraversa un periodo di notevole vitalità. Il marchio, quest’anno, si avvia a registrare ricavi di oltre 30 milioni di euro, nonostante sia stato lanciato solo qualche stagione fa. Stella e tutto il suo team hanno il nostro pieno sostegno”.
Gli esiti del secondo trimestre 2004, tuttavia, non sembrano esaltanti: infatti, la voce di bilancio complessiva dei brand Boucheron, Bédat, Alexander McQueen, Stella McCartney e Balenciaga ha registrato una flessione del 10%, a quota 70,1 milioni di euro.
a.b.
stats