Seoul: da aprile l'edificio mutante firmato Prada

Lo hanno battezzato Prada Transformer e sarà inaugurato a fine aprile per ospitare, nell'arco di cinque mesi, diversi progetti interdisciplinari: l'edificio ideato a Seoul da Oma/Rem Koolhaas insieme a Prada è frutto di un progetto rivoluzionario.
Si tratta infatti di una struttura che riunisce i quattro lati di un tetraedro, a forma rispettivamente di esagono, croce, rettangolo e cerchio. Interamente ricoperto da una membrana elastica liscia, il building è destinato a essere ruotato con l'ausilio di una gru, in modo da costituire di volta in volta la location ideale per un determinato evento e da essere sempre diverso, pur non perdendo la propria identità.
La prima iniziativa in ordine di tempo allestita in questo contesto (che, tra l'altro, si trova accanto al cinquecentesco Gyeonghui Palace) sarà la mostra in divenire "Waist Down - Skirts by Miuccia Prada", in collaborazione con Amo, che dal 25 aprile presenterà una serie di gonne "in movimento" della griffe, insieme a modelli creati da nuovi talenti coreani. Dal 26 giugno Prada Transformer diventerà una sala cinematografica, dove sarà proiettata una serie di film selezionati dal regista Alejandro González Iñarritu. Il programma prevede poi l'esposizione "Bejond Control", con opere di importanti artisti contemporanei, a cura di Germano Celant.
Prada Transformer è visibile online, sul sito pradatransformer.co.kr.
a.b.
stats