Si conclude l’esperienza Pitti Immagine Casa

Pitti rivede le proprie strategie sulla casa. E' di oggi, infatti, la notizia della sospensione di Pitti Immagine Casa sull’home textile: un appuntamento che, nonostante i tentativi di rilancio effettuati - con cambiamenti di formula e date - non ha ottenuto alle ultime edizioni i risultati attesi.
Proseguono, invece, i più recenti progetti di Pitti “extra abbigliamento”: Fragranze, sulla profumeria selettiva (che si tiene in settembre a Firenze), e Pitti Living, appuntamento milanese sui nuovi modi dell’abitare, che si svolge durante la settimana del design ad aprile.
Presa la decisione di terminare l’esperienza di Pitti Immagine Casa, Pitti – si legge in una nota diramata dalla società fieristica – si farà promotrice dell’apertura di un tavolo di discussione con la Camera di Commercio di Firenze e di Pistoia, il Comune di Firenze e la Regione Toscana, per studiare un progetto che possa soddisfare le esigenze delle imprese locali, considerata l’importanza che il comparto riveste nel contesto dell’economia della regione.
“I nostri investimenti nel settore casa non diminuiscono – ha dichiarato Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine –. Per una fiera che ha esaurito la sua funzione, ci sono due progetti che stanno dando buoni risultati e su cui puntiamo molto”.
“Fragranze e Pitti Living – ha aggiunto – sono esempi della volontà di Pitti Immagine di anticipare e assecondare l’evoluzione di una realtà complessa e in continuo movimento, in una fase, comunque, molto difficile dal punto di vista economico”.
e.a.
stats