Simac: meglio del previsto

Concomitante con il salone bolognese dei materiali per la moda Lineapelle, ma ancora in fase di svolgimento (chiude infatti oggi pomeriggio) si è tenuta Simac, rassegna di macchine per l’industria calzaturiera e pellettiera. Segnali incoraggianti da corridoi e stand.
Partita con forti preoccupazioni per la crisi del comparto - che ha colpito soprattutto il distretto vigevanese - e con una riduzione di espositori e superficie occupata, Simac ha mostrato segnali incoraggianti. “Le difficoltà restano, ma questa edizione è stata migliore di quella dello scorso anno e ciò fa ben sperare per il futuro - ha detto a fashionmagazine.it Giuseppe Fossati, responsabile comunicazione di Simac -. La stima degli ingressi si attesta intorno a un +8-10% rispetto al 2003, anno della grande crisi”. Questo grazie soprattutto al ritorno dei buyer sudamericani, all’interesse dall’Est Europa e da Turchia e Grecia. In crescita risultano anche, secondo Fossati, i visitatori da Asia e Russia.
a.m.
stats