Sistema Moda Italia in missione in Siberia

Sono 13 le aziende italiane che partecipano alla “spedizione” organizzata dal 15 al 20 febbraio a Novosibirsk da Sistema Moda Italia, quasi il doppio rispetto alle otto dello scorso settembre. Un segnale dell’interesse nei confronti di un mercato di cui si attende la ripresa.
La Siberia, in particolare, fa gola ai rappresentanti italiani per via delle sue risorse naturali inesauribili. Si tratta di Bernardini Maglificio, Canepa-Divisione Intermoda, Cit, Confezioni Foce, Industria Tessile Nardelli, Mafrat, Marly’s Confezioni, Pierre Mantoux, Rossi Futuring, Stival, Studio Zeta, Walter Babini e Consorzio Italian Kids Fashion, composto da 11 aziende e rappresentato dal suo presidente, titolare de Il Trenino, e dalla consorziata Mama. La missione è guidata dal vicepresidente vicario di Smi, Paolo Bastianello (che è anche titolare della Marly’s) e dal direttore generale di Smi, Gianfranco Di Natale.
Dopo una breve tappa a Mosca, si svolgeranno a Novosibirsk incontri busines to business organizzati in collaborazione con il locale ufficio Ice e minisfilate che serviranno a selezionare potenziali partner. A oggi Novosibirsk presenta una buona rete retail fatta di boutique indipendenti, department store e shopping mall.
c.me.
stats