Smi si allea con Atradius per "proteggere" le imprese

La crisi finanziaria scatenatasi negli Usa alimenta i timori di una ripercussione anche sull'industria della moda. In quest'ambito la gestione dei crediti commerciali diventa un fattore strategico per le aziende, tanto che Sistema Moda Italia ha deciso di allearsi con uno dei maggiori operatori del settore a livello mondiale, Atradius.
Il gruppo fornisce, in particolare, servizi di assicurazione del credito commerciale, fideiussioni e servizi di recupero crediti in 40 Paesi del mondo. Da decenni, inoltre, vanta una specializzazione nel segmento tessile-abbigliamento.
La collaborazione annunciata oggi da Smi nasce in un momento in cui le necessità operative delle imprese, soprattutto medio-piccole, sono minacciate “dall'eccessivo arretramento difensivo del sistema creditizio”. Per evitare un pericoloso effetto-domino, l'associazione di categoria punta così ad aumentare la cooperazione tra industriali, compagnie di assicurazione e istituti bancari.
Michele Tronconi, vicepresidente vicario di Smi, ha commentato: “Se le banche iniziassero a valutare in modo più sostanziale le polizze sui crediti, per offrire migliori condizioni alle nostre imprese, si innescherebbe un circolo virtuoso. Molte più aziende sarebbero incentivate ad assicurarsi; le compagnie, dal canto loro, potrebbero far conto su un maggior volume di premi, per far fronte ai sinistri, allargando uloteriormente i fidi concessi. Gli istituti di credito, infine, otterrebbero il vantaggio di ripartire maggiormente e senza costi parte dei loro rischi.”
e.f.
stats