Solo tre titoli fashion nel nuovo indice di Borsa S&P/Mib

Con la partenza dell’indice di Borsa S&P/Mib, atteso per giugno, tre titoli della moda sono in lizza per entrare nel nuovo paniere: si tratta di Benetton e Bulgari, attualmente nel Midex, e del colosso dell’occhialeria Luxottica. Nessuna indicazione da Borsa Italiana sul destino del Mib30.
Il debutto a Piazza Affari dell’indicatore S&P/Mib è in calendario per il 2 giugno prossimo. La novità dell’indice, che coprirà circa l’80% della capitalizzazione di mercato, è rappresentata dal calcolo per la classificazione delle società quotate che entreranno a farne parte. Si tratta di un sistema, ormai adottato dalla maggior parte degli indicatori, che tiene conto non solo della capitalizzazione di mercato di un titolo (il prodotto del numero di azioni e del loro prezzo di mercato), ma anche del flottante di una società (le azioni che non costituiscono le partecipazioni di controllo e che quindi sono disponibili e negoziabili in Borsa).
In base a questo sistema si candidano tra le blue chip dell’S&P/Mib oltre a Luxottica, anche Benetton e Bulgari attualmente relegate nel Midex, l’indicatore che raccoglie i titoli a media capitalizzazione di mercato. La parte dominante sarà rappresentata però dai titoli bancari, dai petroliferi e dalle telecomunicazioni.
Per riflettere costantemente il mercato azionario italiano, l'S&P/Mib non avrà un numero fisso di componenti: partirà con 40 titoli e una volta all’anno l’Index Committee verificherà se il numero delle società presenti sia idoneo a rappresentare correttamente il mercato finanziario, modificando eventualmente il loro numero. Le revisioni ordinarie della composizione dell’indice avverranno due volte l’anno, a marzo e settembre, mentre il peso di ciascun componente dell’indice sarà aggiornato trimestralmente.
Il nuovo paniere è destinato a diventare un parametro di riferimento per gli investitori nazionali ed esteri più rappresentativo del mercato azionario nazionale e consentirà una maggiore visibilità dello stesso, con un occhio di riguardo alla liquidità dei titoli in esso contenuti. Con l’avvio delle quotazioni dell’S&P/Mib sarà possibile, inoltre, lo sviluppo di prodotti finanziari quali i derivati e gli Etf, i fondi comuni indicizzati a gestione passiva.
Ma che fine farà il Mib30? In base a quanto indicato dalle principali agenzie di stampa, il vecchio indice delle blue chip conviverà con il nuovo paniere per almeno sei mesi, ma molti ritengono che abbia ormai i giorni contati.
e.f.
stats