Sportswear Company guarda a Oriente

Sportswear Company si prepara a debuttare con una nuova collezione in Cina: lo ha rivelato Carlo Rivetti, al vertice della società che ha presentato ieri, per la prima volta a Milano, le novità relative a Stone Island e C.P. Company Undersixteen, insieme a quelle di C.P. Company.

La Repubblica Popolare rappresenta un’opportunità più che una minaccia per l'azienda emiliana, da sempre all’insegna dell’innovazione e della sperimentazione. A maggio la società di Ravarino debutterà con una nuova linea ideata da un designer italiano, ma prodotta in Cina e “dedicata” al mercato locale. Evocando la sede milanese di Sportswear Company, la nuova etichetta si chiama “Savona 54”.
Quanto alle collezioni per i più piccoli, anticipate ieri per il prossimo autunno inverno, hanno visto fra i protagonisti il jeans dai diversi finissaggi e placcature e i capispalla: bomber e giacconi in piuma d’oca, in raso gommato, parka in microfibra imbottita rivestiti da filtri in monofilamento di nylon a effetto organza e giacconi in nylon imbottito con spalmatura di microsfere di vetro colorate e riflettenti. Per felpe e maglie baby è stato invece scelto il cotone invernale. Una commistione, quindi, di sportswear di ispirazione tecnica, come nella tradizione trentennale della Casa, e del moderno streetwear per il massimo comfort nel gioco e nel tempo libero.
e.f.
stats