Stabile l’abbigliamento junior nel 2008

Per la moda junior italiana - accezione che comprende abbigliamento in maglia e tessuti da 0 a 14 anni, intimo e accessori - il 2008 si è chiuso nel segno della stabilità, con un turnover in leggero calo a 2,63 miliardi di euro (-0,1%). Export a quota 791 milioni (+0,8%), ma aumenta a 756 milioni il rosso della bilancia commerciale del comparto (dai -707 milioni del 2007).
Nel corso dello scorso anno si è accentuata la contrazione del valore della produzione realizzata nel Belpaese, attestatasi a 1,26 miliardi di euro (-2,7%). Sempre secondo i numeri forniti da Smi (elaborando dati Istat, SitaRicerca e indagini interne), le esportazioni sono leggermente progredite, mentre le importazioni hanno messo a segno un incremento più sostenuto, +3,7% a quota 1,55 miliardi, aggravando il deficit commerciale del settore. L’export di apparel per neonati è arretrato del 13%, soprattutto a causa del -21,7% verso il mercato russo, parzialmente controbilanciato dal +15,4% dei prodotti diretti ad Hong Kong e dal +2,3% dei paesi intra-Ue; +0,7%, invece, l’avanzata del segmento in Italia, dove nei primi 11 mesi del 2008 si è registrata una crescita delle nascite dell’1,9%.
Per quanto concerne i canali distributivi, le famiglie italiane hanno privilegiato gli acquisti nelle catene (+0,7%), con una copertura di mercato del 40,6% che stacca nettamente il dettaglio indipendente, fermo al 25,9%. In progresso il sell out intermediato da “altri canali” (+12%), mentre, con riferimento alle proposte di fascia medio-bassa e bassa, al calo sperimentato dalla gdo (-2,6%) si è contrapposto un aumento del segmento ambulanti (+6,8%).
Nel primo bimestre del 2009, grazie ai saldi e alle promozioni, il calo nella spesa per l’abbigliamento junior è stato lieve (-0,2%, meno negativo della flessione dello 0,8% sperimentata dal totale del tessile-moda), con un incremento delle quantità (+0,4%): per il comparto l’anno è iniziato in sordina, ma i margini per una pronta inversione di tendenza risultano più ampi rispetto ad altri settori.
d.p.
stats