Staff International: ancora voci su un'intesa con Cavalli e puntualizzazioni su Margiela

Si farà, non si farà? L'accordo tra Staff International - società controllata dal Gruppo Only The Brave-Diesel - e Roberto Cavalli, per realizzare una collezione giovane dello stilista in occasione dei 40 anni di attività, secondo alcuni è cosa fatta: ma i diretti interessati gettano acqua sul fuoco. Parallelamente vengono messi a tacere gli ennesimi rumor su una possibile uscita di scena di Martin Margiela dalla maison che porta il suo nome.
Secondo indiscrezioni emerse dalla carta stampata, tra Renzo Rosso, patron di Diesel, e Roberto Cavalli starebbe maturando un'intesa, che dovrebbe sfociare in una linea celebrativa in grado di armonizzare il passato e il presente della griffe, che ai tempi in cui calcò la passerella per la prima volta esprimeva un dna molto vicino al mondo del denimwear, sul quale Rosso ha costruito la propria fortuna.
L'eventuale partnership - i cui risultati si dovrebbero vedere entro fine 2010 - non riguarderebbe comunque il brand Just Cavalli, in licenza a Ittierre almeno per un altro biennio.
I portavoce sia di Roberto Cavalli, sia di Staff International preferiscono prendere le distanze dalle notizie in circolazione. "Forniremo informazioni se e quando sarà il momento", assicurano dal quartier generale dell'azienda, a Noventa Vicentina. "Non escludiamo una collaborazione, ma per ora non c'è nulla da dire", aggiungono dall'ufficio stampa del fashion designer.
Intanto tornano alla ribalta indiscrezioni e relative smentite sulla Maison Martin Margiela, nell'orbita di Staff International dal 2002: il misterioso fondatore della casa di moda, che solo pochi intimi hanno avuto la fortuna di vedere in volto, si trova suo malgrado sotto la luce dei riflettori già da qualche settimana, quando in occasione delle sfilate parigine alcune dichiarazioni di Renzo Rosso fecero presagire una sua imminente uscita di scena. Ora, grazie a un messaggio lanciato su Twitter dal giornalista Horacio Silva, l'ipotesi torna alla ribalta. "È tutto falso - si affrettano a commentare dal press office -. Le parole di Rosso sono state travisate. Margiela resta alla guida della Maison ed è paradossale che lui, così schivo, debba affrontare questa continua esposizione mediatica".
a.b.
stats