Stefanel delibera l’acquisizione del 50% di Nuance

La Stefanel S.p.A. ha deliberato di esercitare integralmente l’opzione offerta dal Gruppo Pam per l’acquisizione del 50% della società Nuance Group, leader mondiale del retail aeroportuale. L’operazione è stata conclusa sulla base di un valore concordato dal Gruppo Pam al momento dell’acquisizione di Nuance dalla SwissAir (vedi fashionmagazine.it del 17 aprile) di 276 milioni di euro, di cui circa la metà rappresentato da debiti. L’impegno finanziario globale dell’azienda veneta è dunque di circa 138 milioni di euro e sarà sostenuto dal Gruppo con l’utilizzo di linee finanziarie a medio e lungo termine dedicate. Nuance è una multinazionale con 370 punti vendita in 55 aeroporti di 19 Paesi in quattro continenti, 5.150 dipendenti, un consolidato nell'anno appena concluso di 1.179 milioni di euro di cui l’83% realizzato con le vendite negli spazi aereoportuali, segmento in cui vanta una quota di mercato dell’8%. L’operazione assume dunque una grande rilevanza strategica per Stefanel poiché le offre non solo l’occasione di più che triplicare le dimensioni del proprio giro d’affari (il gruppo veneto ha chiuso il bilancio 2001 con un fatturato netto di 267,1 milioni di euro), ma anche di rafforzare la presenza internazionale e iniziare il processo di diversificazione, già nei piani della società, in un settore affine per cultura di retailing ma meno penalizzato dalla ciclicità che caratterizza il comparto moda. Inoltre Stefanel avrà l’opportunità di incrementare il numero dei propri punti vendita in location di grande interesse sia dal punto di vista dei fatturati sia per il movimento di clientela. Il closing dell’operazione è previsto entro sei mesi dalla firma dell’accordo avvenuta il 15 aprile scorso. Entro 45 giorni dal closing, e con riferimento alla situazione del gruppo in tale data, sarà redatto un bilancio e calcolati gli eventuali aggiustamenti previsti dal contratto.
c.mo.
stats