Stefanel si accorda con le banche

Il Gruppo Stefanel ha perfezionato un accordo di standstill con tutte le banche finanziatrici. L'intesa, che durerà fino al 15 febbraio, prevede l'impegno degli istituti di credito a mantenere operative le linee in essere e a non esigere, per i finanziamenti in ammortamento, il pagamento delle quote capitali delle rate in scadenza.
Come spiegano dalla società, prima che l'accordo scada, sarà completato un piano industriale e finanziario, con la consulenza di Bain & Company, da sottoporre alle banche “per individuare le iniziative finalizzate al risanamento dell'esposizione della società e al riequilibrio della situazione finanziaria”.
Attivo nell'abbigliamento (con le business unit Stefanel e Interfashion) e nel retail aeroportuale (attraverso una partecipazione nel Gruppo Nuance), il gruppo veneto ha chiuso i primi nove mesi del 2009 con ricavi pari a 137,2 milioni di euro, in calo del 17,3%, mentre il risultato ante imposte è stato negativo per 39,2 milioni, dal precedente rosso di 18,3 milioni. Al 30 settembre 2009, l'indebitamento finanziario netto ha raggiunto i 78 milioni di euro (di cui 56,5 milioni a breve termine), dai 73,2 milioni risultanti al 31 dicembre 2008.
e.f.
stats