Stefanel torna in utile con la plusvalenza di Nuance

Il Gruppo Stefanel (nella foto, un modello per la prossima primavera-estate) termina il bilancio 2011 con un utile netto di 14,6 milioni di euro, da una precedente perdita di 35,3 milioni. Il risultato annuale beneficia della plusvalenza derivante dalla cessione della partecipazione in Nuance (società attiva nel retail aeroportuale), pari a 57,9 milioni di euro. Seppure in miglioramento, l'ebitda annuale è rimasto negativo (-20,5 milioni, dai precedenti -26,5), come pure l'ebit (-38,7 milioni da -36,3).
I ricavi netti hanno totalizzato 193,6 milioni, in aumento del 6% rispetto al 2010, con un +11% nei negozi diretti (like-for-like). La business unit Stefanel, in particolare, ha totalizzato 156 milioni di euro di giro d'affari (+3%) mentre Interfashion, che produce la linea di womenswer del marchio di proprietà High e la licenza l'm Isola Marras, ha raggiunto i 37,6 milioni di fatturato (+17%).
"Considerando l'impatto fortemente negativo del clima eccezionalmente caldo sulle vendite di settembre e la situazione generale di mercato, particolarmente debole e incerta soprattutto in Italia, ritengo che questi risultati vadano letti positivamente e debbano essere di stimolo a proseguire con determinazione nel lavoro svolto fino ad ora - ha commentato il presidente Giuseppe Stafanel -. Nel 2012 continueremo ad investire su marchio, prodotto e negozi per realizzare il nostro progetto".
e.f.
stats