Stefanel: trasferimenti di quote in famiglia

Scambi di quote azionarie tra i fratelli Stefanel. Giuseppe Stefanel, già titolare del 52% della holding di famiglia Cogei, ha acquisito dalla sorella il rimanente 48%. L'operazione è avvenuta attraverso la permuta del 7,03% del capitale ordinario della società veneta, contro il 20% di Cogei e con la compravendita del residuo 28%.
Lo scambio è stato effettuato valorizzando l’azione Stefanel a 1,764 euro, determinato a seguito di negoziazione tra le parti, tenendo conto dell’andamento del titolo degli ultimi mesi. Per effetto di questi trasferimenti, avvenuti al fine di riallocare tra i fratelli le loro partecipazioni nella società emittente, la partecipazione complessiva (diretta e indiretta) al capitale ordinario con diritto di voto di Stefanel, detenuta da Giuseppe, scende dal 57,35% al 50,32%, mentre quella detenuta da Giovanna sale dal 8,98% al 16,02%.
Nell’ambito dell'accordo, stipulato venerdì scorso, la sorella ha concesso irrevocabilmente e gratuitamente al fratello il diritto di acquistare ("opzione call") fino al primo gennaio 2009, tutte o parte delle azioni ordinarie cedute, al prezzo di 1,764 euro per azione, annualmente rivalutato del 3%, obbligandosi conseguentemente a non alienare tali azioni fino alla scadenza della opzione call. Inoltre, i due Stefanel hanno firmato un patto parasociale di tre anni, rinnovabili fino all'inizio del 2009.
v.s.
stats