Stefano Sassi conferma: Valentino è in vendita

La maison Valentino, protagonista a Pitti con la sfilata maschile (nella foto), potrebbe presto passare di mano. Se ne parla da tempo e la notizia - spesso riferita a un'intesa con Puig, casa con cui esiste un accordo per i profumi - è sempre stata smentita. Non così ieri sera, quando a margine dello show l'amministratore delegato Stefano Sassi ha confermato che la prospettiva di vendere Valentino è ormai attuale e aperta.
Ma, anche se ci sono voci su Puig o Ppr come possibili acquirenti dell'azienda controllata dal fondo Permira, il manager ha negato l'esistenza di trattative in atto: "Non siamo a questo punto: ci sono molti gruppi interessati al marchio anche per i risultati raggiunti dall'azienda Valentino che, nella prima parte del 2012, ha realizzato +25% di fatturato, dopo aver fatto +20% l'anno scorso".
Ma le dichiarazioni di Sassi non hanno comunque tolto applausi agli abiti di Valentino disegnati dal duo Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli, vista sfilare ieri a Firenze nella Limonaia dei giardini di Boboli. Leitmotive della collezione il camoufflage in versione però rinnovata dal patchwork.
stats