Steilmann conferma le cessioni e i tagli al personale

Come era stato ampiamente previsto nelle ultime settimane, il produttore tedesco di abbigliamento Steilmann ha confermato la cessione di una parte della società e il taglio dei posti di lavoro.
Il gruppo con sede a Wattenscheid ha annunciato che venderà l'azienda di menswear DressMaster e quella di womenswear Nienhaus&Lotz alla sussidiaria tedesca del gruppo italiano Miro Radici. La holding acquisirà anche una quota di Steilmann Osteuropa, società che si occupa della distributiva nell'Est Europa, ed entrerà nel merito delle attività inerenti le catene distributive Real, Aldi e Tchibo. I due gruppi hanno inoltre accettato di cooperare proprio nell'Europa dell'Est per quanto riguarda la logistica, l'information technology e la distribuzione.
Steilmann ha inoltre confermato di aver alleggerito l'organico di 484 lavoratori su 1.065 presenti nei diversi headquarter. Includendo i tagli effettuati nell'impianto produttivo di Cottbus e nel centro logistico di Ochtrup, che presto saranno chiusi, il numero delle persone licenziate sale a 745. In gennaio, la società teutonica aveva venduto la quota di maggioranza della Kirsten ModeDesign, specializzata nell'abbigliamento femminile, proprio alla filiale tedesca di Miro Radici. Il gruppo italiano ha sede a Bergamo e fattura circa 1,6 miliardi di euro.
gy
stats