Storer al timone di Fin.part

Silvano Storer diventa l'amministratore delegato di Fin.part. Il manager, 56 anni, che fino a ottobre 2001 ha ricoperto la carica di amministratore delegato di Marzotto, affianca in questo modo il fondatore e presidente della holding milanese (e fino a oggi anche amministratore delegato) Gianluigi Facchini. Una delega di poteri che - recita un comunicato del gruppo - permetterà a Facchini di concentrarsi sulle operazioni strategiche. Oltre a Marzotto, dove era arrivato nel 1996, nel passato di Storer figurano l'esperienza in Benetton, dove è stato amministratore delegato, e i cinque anni come direttore generale in Stefanel. Una figura di primo piano chiamata a contribuire al processo di integrazione delle varie realtà del gruppo Fin.part che nel 2001 ha registrato un consolidato di 415 milioni di euro, in crescita del 24% al netto delle acquisizioni. Nelle ultime settimane, inoltre, altre novità sono arrivate sul piano finanziario: il fondo Ubs ha rilevato una quota pari al 9,7 del capitale dalla famiglia Arnaboldi, socio storico di Facchini, uscita in questo modo dal capitale sociale. Dal punto di vista societario, Fin.part ha ufficializzato l'acquisizione della catena di negozi di abbigliamento Boggi. Paolo Boggi manterrà una partecipazione di minoranza del marchio milanese specializzato nell'abbigliamento uomo, fondato nel 1939, che oggi conta una trentina di negozi con circa 30 milioni di euro di ricavi.
stats