Swatch Group non si lamenta del 2009

Il gruppo dell'orologeria Swatch stima di chiudere il 2009 con vendite lorde a quota 5,4 miliardi di franchi svizzeri (circa 3,7 miliardi di euro), in calo del 6,3% sull'esercizio precedente, nell'ipotesi di cambi costanti e senza tenere conto di alcuni disinvestimenti del 2008. Soddisfatto il management: nonostante tutto, si tratta del terzo miglior risultato nella storia della società.
Il segmento “watch & jewelry”, il più importante con un giro d'affari di 4,4 miliardi di franchi, ha registrato un -5,5%. Meno bene sono andate le cose per l'area “production”, in calo del 17,6% a 1,5 miliardi di franchi e per gli “electronic systems”, che hanno accusato un -14,5% annuale, a 394 milioni di franchi.
Dopo i segnali di recupero nella seconda metà dell'anno, e soprattutto nel mese di dicembre, rivelatosi il periodo più dinamico dell'intero esercizio, dal gruppo svizzero preannunciano margini e utili netti 2009 in crescita. Inoltre, l'outlook sul 2010 resta positivo, grazie a vendite che dovrebbero beneficiare anche della crescita della middle class nei mercati emergenti.
e.f.
stats