TW Forum: domani e dopodomani la 48esima edizione

Si terrà domani e dopodomani il tradizionale appuntamento con il Forum di TextilWirtschaft, la convention annuale della rivista tedesca specializzata nel tessile-abbigliamento, giunta alla 48esima edizione. Obiettivo: analizzare le opportunità di crescita per la moda, in particolare nel settore retail. Con un interrogativo sul mercato tedesco: la crisi è davvero alle spalle?
La due giorni prevede un gala alla Print Media Academy di Heidelberg e, il giorno successivo, un convegno presso il castello di Schwetzingen. Al centro dell’attenzione la ripresa della Germania, una realtà confermata dal massiccio ritorno degli investimenti stranieri nel Paese, ma in cui pare che gli abitanti stessi fatichino a credere. Il convegno - dal titolo “Tra sistematizzazione e individualizzazione” - si propone di definire più ad ampio raggio le “aree di sviluppo”, soprattutto per quanto concerne il fashion retail.
Per farlo è stato chiamato il consulente americano Neil Stern, che ha già tenuto una relazione al congresso dei retailer statunitensi a New York, infondendo un tale ottimismo, che TextilWirtschaft ha deciso di invitarlo anche al suo Forum. Sempre a proposito di crescita, il meeting si interrogherà su quali siano i nuovi luoghi di vendita, magari proprio quelli a cui nessuno penserebbe. Per esempio, i fratelli Heinemann, anch’essi relatori al convegno, sono al secondo posto a livello mondiale per il retail negli aereoporti: a loro il compito di indicare le potenzialità ancora in parte inespresse di questo canale. Ma anche il teleshopping offre opportunità insospettate: ne parlerà, illustrandone le prospettive a livello mondiale, Ulrich Flatten, amministratore delegato di una delle aziende di maggiore successo in Germania in questo ambito, la QVC di Düsseldorf.
Un'altra tematica dell'incontro saranno le nuove aziende e i nuovi concept di successo nell’ambito del commercio, in modo da individuare le mosse giuste per battere la concorrenza.
c.mo.
stats