Taglie: verso il codice unico europeo

Ieri il Cen (Comitato Europeo di Normalizzazione) ha approvato, durante una riunione a Firenze, un codice unico volto a uniformare le taglie nei Paesi europei, che dovrebbe entrare in vigore entro i prossimi due anni.
Si tratta di un codice alfanumerico composto da cinque "digit" per l'adulto e da quattro per il bambino: nel caso dell'adulto, i primi tre "digit" corrispondono a una misura del corpo fondamentale per un determinato capo di abbigliamento (per esempio, la circonferenza toracica per una giacca), il quarto indica il somatotipo e il quinto l'altezza.
Una svolta che, per diventare operativa, deve superare due step fondamentali: innanzitutto, la votazione da parte degli organismi nazionali che si occupano di etichettatura, tra cui l'italiano Uni; in secondo luogo, l'adeguamento ai mutati criteri da parte dei produttori dell'Ue.
a.b.
stats