Tempo di brand extension per Jacob Cohën: dall’estate 2010 debutta il bimbo

Jacob Cohën debutta nel childrenswear. Sarà una proposta di nicchia che comprenderà jeans, pantaloni in tessuto, felpe e maglie, ai blocchi di partenza con la primavera-estate 2010. Intanto la main collection si arricchisce della nuova linea "Premium", all’insegna del vintage.
Complice l’esperienza recente della paternità, l’imprenditore veneto Nicola Bardelle ha deciso di intraprendere l’avventura delle taglie mini a partire dalla prossima estate. “La collezione partirà dai due anni e si caratterizzerà per il grande contenuto a livello stilistico e di materiali – spiega -. Non a caso, tutti i denim saranno cimosati e quindi morbidissimi”. E non a caso anche i prezzi saranno coerenti con i presupposti: un jeans si venderà a un prezzo oscillante fra i 150 e i 200 euro.
Intanto cresce l’offerta della main collection. Nel corso del press day milanese di oggi, Bardelle mostrava i cinque tasche della nuova linea Premium, circa trenta articoli che si ispirano ai capi in denim originali degli anni 50 e 60, quando i jeans erano un indumento da lavoro che si usurava e si macchiava davvero. “Abbiamo studiato trattamenti idonei a riprodurre questi effetti e in più abbiamo posto grande attenzione ai dettagli: filati sottili, punti molto stretti, tre colori di filato per le cuciture, rivetti con finitura ‘used’ – illustra Bardelle -. I capi sono numerati e saranno venduti al pubblico a circa 400 euro presso negozi molto legati alla cultura del denim”. Realtà quali Raspini a Firenze, Gio Moretti a Milano, Jack Plaza a Torino, Barbaro a Napoli, Russo a Capri (alcuni di questi già clienti altri new entry per la griffe).
Bardelle si appresta a chiudere il 2008 con ricavi in sensibile crescita, circa 30 milioni di euro, ossia il 40% in più sul 2007, con una quota del 30% rappresentata dall’export. Mercati di riferimento: Giappone, in avanzata del 20%, Olanda, Belgio e Germania ma anche i più recenti Francia e Spagna. Intanto è pronto l’esordio con l’estate 2009 nei Paesi Scandinavi e negli Stati Uniti.
c.me.
stats