Ter et Bantine sempre più internazionale

Gfm, partecipata dal Mariella Burani Fashion Group, punta sul mercato estero, soprattutto per il marchio di proprietà Ter et Bantine, che è arrivato a realizzare fuori dall’Italia circa il 25% delle vendite. Dopo la showroom di New York, avviata circa un anno fa, il prossimo febbraio è la volta di Parigi.
La nuova sede, che diventerà un punto di riferimento per i clienti europei e russi, sarà al numero 13 di Rue du Mail.
Gfm, proprietaria anche del marchio Hache e licenziataria della linea Anglomania di Vivienne Westwood (vedi fashionmagazine.it del 6 aprile), sta inoltre consolidando la propria posizione sui mercati di riferimento. Negli States, in particolare, ha raggiunto le insegne Takashimaya e Betsey Bunki Nini a New York, mentre nell’Indiana è approdata da Grethen e a Philadelphia da Knit Wit. È presente, inoltre, da Barney’s e negli store internazionali a insegna Susan of Burlingame e Marissa Collection.
e.f.
stats