Tessili: raggiunta l'intesa sul rinnovo del contratto

Accordo raggiunto, dopo mesi di confronto, sul contratto per i lavoratori del settore tessile. La trattativa tra imprese e sindacati, iniziata lo scorso dicembre, riguarda il rinnovo del secondo biennio economico per 650 mila addetti e prevede un aumento medio delle retribuzioni di 75 euro per il biennio 2006-2007 nel primo trimestre 2008.
La cifra equivale al 6,1% sulla retribuzione nazionale e sarà erogata in tre diverse tranche: le prime due rate, ciascuna di 31 euro, saranno corrisposte con le retribuzioni di aprile 2006 e febbraio 2007; la terza (13 euro) sarà versata nel gennaio 2008.
Soddisfatte dell’intesa raggiunta le parti del tavolo di trattativa, sebbene la richiesta sindacale fosse di 78 euro e nonostante alcuni momenti di tensione, culminati nello sciopero dello scorso marzo. L’intesa è stata raggiunta rispettando, come afferma Valeria Fedeli, segretaria di Filtea-Cgil, “lo spirito e le regole del modello contrattuale in essere, senza introdurre alcuna modifica sulle parti normative” ed è stata realizzata a pochi mesi dalla scadenza (31 dicembre 2005) del primo biennio economico.
La trattativa ha riguardato, oltre all’aspetto retributivo, anche la disciplina contrattuale dell’apprendistato, realizzando la definizione dei profili formativi di riferimento.
g.m.
stats