Tessilivari raggiunge l’accordo con i sindacati

Oggi presso la sede della Federazione Tessilivari e del Cappello, dei Torcitori e dei Filatori Serici in Piazza Castello a Milano è stato siglato l’accordo con le organizzazioni sindacali del settore per il rinnovo della parte biennale del CCNL.
I contenuti salariali dell’accordo non si sono discostati dai contratti del settore moda, calzature e pelletteria già chiusi in precedenza: la delegazione imprenditoriale ha deciso, al termine di una lunga e sostenuta discussione, di sottoscrivere l’accordo, nonostante il rifiuto dei sindacati di accettare dilazionamenti che secondo i rappresentanti degli industriali avrebbero permesso alle imprese di affrontare l’attuale crisi con oneri più consoni alla difficile situazione.
Sono stati tuttavia rispettati i dilazionamenti per i settori dei Tessilivari riconosciuti in crisi, che inizieranno quindi a erogare gli aumenti retributivi con sei mesi di slittamento.
Si è trovato inoltre una intesa per una azione comune su ipotesi che possano favorire la riorganizzazione delle imprese e del lavoro con strumenti adatti ad affrontare le mutate condizioni di un mercato che richiede risposte sempre più veloci e rende difficile la programmazione.
L’incontro si è quindi chiuso con una dichiarazione di intenti comune che porterà entro il prossimo ottobre a un documento condiviso di natura contrattuale in grado di individuare gli strumenti più idonei a una nuova organizzazione del lavoro in sintonia con le peculiarità delle imprese dei Tessilivari.
c.mo.
stats